ITALIANO ENDURO UN OTTIMO TERZO POSTO PER BRESOLIN

ITALIANO ENDURO UN OTTIMO TERZO POSTO PER BRESOLIN Dire che la seconda prova di Campionato Italiano Under 23/Senior di Enduro sia stata una faccenda semplice sarebbe davvero una grossa bugia. La pioggia è caduta quasi senza sosta oggi, fortissima fino alle 8 di mattina, poi più calma e di nuovo battente dalle 11 in avanti, rendendo la vita dei 310 piloti presenti in Piemonte, sul Lago di Viverone, teatro della sfida, un vero inferno. Inevitabilmente l’organizzazione è stata costretta a tagliare alcuni tratti del percorso, costituito da due prove speciali, e ad annullare il secondo passaggio sull’Enduro Test visto che al suo interno c’erano ancora un bel po’ di piloti impantanati quando i primi sono arrivati di nuovo alla partenza della ps. Il fango però, e l’acqua, non hanno spaventato la compagine dei piloti AMX arrivati in Piemonte ognuno con un suo obiettivo personale. Matteo Bresolin, come racconta lui stesso, era arrivato con la semplice intenzione di vedere, e provare, come andava il piede… “e mi sono ritrovato in gara a combattere per la prima posizione di classe”. Il pilota della Senior 250 2T rientrava oggi da un brutto infortunio a causa del quale era stato operato al piede destro. Una piastra e più di qualche vite incastrate nel quinto metatarso del pilota Ktm non sono bastate a fermarlo, per la verità neanche a rallentarlo. Matteo si è battuto come un leone occupando la prima posizione fino all’ultimo giro, vincendo due prove speciali su 5 : “La gara era molto molto difficile perchè dopo il primo giro le speciali si sono demolite vista la tanta acqua. Ho fatto fatica,... read more

MERZOUGA RALLY TAPPA FINALE

Come sempre accade al termine di una gara ci si perde un po’ tutti di vista. Chi va a mangiare, chi si appoggia sul letto e si addormenta alla velocità della luce, chi sistema la valigia impaziente di rientrare, chi finalmente si concede una pausa al bar a chiacchierare. Maurizio Gerini – sesto assoluto al termine del Merzouga Rally 2019, e sesto nell’ultima speciale di oggi – invece, puntuale a fine gara, passa subito a raccontare le sue avventure della giornata, e ad analizzare la sua gara e i suoi progressi in una disciplina in cui muove i suoi passi solo da un paio di anni. “Stamattina sono partito gomito a gomito con i primi, con i piloti più forti della disciplina, ed è stata una bella emozione. La pioggia della notte scorsa aveva compattato parecchio la sabbia e questo in effetti ci ha aiutato nella speciale di oggi, una vera e propria manche di cross”. La partenza di quest’ultima tappa, denominata Grand Prix des Dunes è avvenuta in linea, per tutti: davanti i SidebySide, poi i quad e infine le moto, tutte insieme. “44 chilometri a manetta !” – conferma Gerry che con la sua Husqvarna 450 Rally è rimasto per i primi venti chilometri con i pilotoni – “Dopo qualche sorpasso un po’ al limite ho pensato che era meglio chiudere un po’ il gas e staccarmi dal primo gruppo. Ho proseguito da solo per un po’ ma poi mi hanno distaccato e non sono più riuscito a raggiungerli, ma non è certo un problema. Ho mantenuto il mio passo ed è stata una bella giornata, una... read more

GERINI 3° ASSOLUTO IN TAPPA 4

Arrabbiarsi fa bene alla salute? In genere la risposta sarebbe no, e invece oggi Maurizio Gerini ha sfatato tutte le credenze popolari. Eh sì perchè lui stamattina, dal bivacco marathon, per la quarta tappa del Merzouga Rally, è partito davvero arrabbiato: “E’ vero. Ero parecchio incavolato perchè ieri nella terza tappa stavo facendo proprio una bella speciale e ho finito con lo sbagliare perdendo un sacco di tempo. Non riuscivo a rimettermi in nota e continuavo a girare cercando la direzione giusta da seguire così ho pagato un ritardo altissimo, cosa che mi ha fatto davvero infuriare. Una giornata schifosa” sentenzia il pilota AMX, che aggiunge: “Così stamattina quando sono partito dalla 12. posizione ero più che mai deciso a non commettere nessun errore ed in effetti…”. Terzo al traguardo di giornata Gerry, con la sua Husqvarna 450 Rally, ha però qualche cosa ancora da recriminare: “In realtà la prima parte della speciale, fino al refueling, non è andata benissimo. Ero partito concentrato ma tutti quei passaggi nei fiumi, entra ed esci dagli oued, mi ha fatto perdere più di qualche secondo tanto è vero che due piloti che avevo passato mi hanno raggiunto e ripassato. Non bene!”. Con lui anche Paolo Lucci che per un po’ ha tenuto il ritmo del ligure e lo ha seguito approfittandone per imparare qualche malizia e qualche segreto da chi ha un po’ più di esperienza: “Quando sono ripartito dalla benzina – prosegue Gerry – ho deciso che dovevo rimanere concentrato e a quel punto non ho fatto più errori. Ho mantenuto un ritmo elevato e rallentavo solo quando intuivo che c’era... read more

TUTTO TACE DAL BIVACCO MARATHON, MA LA CLASSIFICA MIGLIORA

Il bivacco marathon dell’Afriquia Merzouyga Rally 2019, stasera, è davvero marathon. I piloti sono separati dal resto del mondo e i telefoni non funzionano, così come what’s up e tutto il resto. Quindi non ci sono notizie e dobbiamo basarci solo sulle classifiche pubblicate dall’organizzazione ASO, senza sapere il perchè di molte cose. Il team AMX oggi vede il suo miglior pilota in Paolo Lucci (Husqvarna 450 Rally) che ha chiuso 11° assoluto staccando un tempo di 3’38’28” per completare la prova speciale di 230 chilometri. Alle sue spalle c’è Maurizio Gerini (Husqvarna 450 Rally), 12° assoluto di giornata, mentre Luigi Martellozzo (Husqvarna 501) è 16°. Ovviamente come tutte le sere mancano le penalità e proprio quest’ultime non vanno trascurate perchè ieri sera, al termine della seconda tappa ci sono state diverse sorprese, come la mezz’ora inflitta allo slovacco Stefan Svitko per un wpt saltato e il suo scivolone quindi in classifica assoluta. Altri sono stati penalizzati ma non i ragazzi AMX che hanno fatto e continuano a fare un ottimo lavoro. In una ipotetica e comunque provvisoria classifica generale in questo momento Maurizio Gerini è ottavo con Paolo Lucci 13° e Luigi Martellozzo 19° e tutti e tre hanno ampie possibilità di miglioramento visto che gli avversari che li precedono non sono poi troppo lontani. Domani quarta tappa e seconda parte della marathon. 205 i chilometri di prova speciale oltre ad un breve trasferimento finale di 13,60: il briefing di stasera al bivacco in mezzo al deserto marocchino illustrerà ai piloti la speciale in assoluto più difficile di tutta la gara. Due speciali come sempre separate dalla neutralizzazione... read more

MERZOUGA RALLY POSIZIONI CONFERMATE PER I PILOTI AMX E DOMANI ARRIVA LA TAPPA MARATHON

Erfoud – Seconda tappa dell’Afriquia Merzouga Rally oggi e le posizioni cominciano a delinearsi, laddove la navigazione continua a giocare un ruolo importante in ogni prova speciale. La sabbia si asciuga e a ricordare le piogge intense restano i guadi, oggi due, insidiosi, e qualche tratto di sabbia compatta. Per il resto la polvere comincia a fare la sua comparsa e le dune sono di giorno in giorno più soffici. Stamattina i piloti hanno lasciato il bivacco alle 7,30 per coprire il primo trasferimento di 53 chilometri fino alla partenza della speciale da cui il primo, Adrien Van Beveren ha preso il via alle 8,45. 212 chilometri da percorrere anche stavolta divisi in due tronconi. Maurizio Gerini al traguardo racconta così la sua giornata: “Tappa impegnativa anche oggi e la sabbia comincia a farsi davvero soffice. Sono caduto, abbastanza forte, nella parte iniziale ma per fortuna la sabbia ha attutito la caduta e non ho avuto conseguenze. In compenso ho perso un po’ di tempo”. Una volta ripartito Gerrry ha viaggiato insieme ad Alessandro Botturi “oltre ad essere un amico il Bottu per me è anche un maestro e quindi viaggiare insieme a lui è un onore oltre che un piacere”. Insieme i due si sono alternati nell’aprire la strada: “Nei tratti con molta sabbia io stavo davanti, perchè riesco ad interpretare meglio le insidie del terreno mentre quando ci sono le piste veloci, scavate o con molte buche era lui che prendeva il comando. Abbiamo comunque lavorato alla grande insieme”. La navigazione però anche oggi ha fatto classifica: “Eh sì, devo ammetterlo, con Bottu abbiamo sbagliato praticamente alla... read more

MERZOUGA RALLY : PER I PILOTI AMX UNA PRIMA TAPPA PRUDENTE

Erfoud – 1 aprile 2019 – Dopo un brevissimo prologo, che ha più il sapore di una mise en jambe che di una vera prova speciale, è partito stamattina il Merzouga Rally con la prima delle cinque tappe in programma: un breve trasferimento da 8 chilometri, poi una speciale da quasi 208 e infine un altro trasferimento da 58 da e per Erfoud che ospita tutta la carovana del rally. Stamattina i primi quindici piloti della classifica del prologo di ieri pomeriggio sono partiti in ordine inverso e così Maurizio Gerini con la sua Husqvarna 450 Rally è partito dalla sesta posizione, Paolo Lucci – che ieri ha festeggiato il suo compleanno – dalla 19esima e Luigi Martellozzo dalla 58. Due le prove speciali oggi, separate fra loro da un rifornimento con neutralizzazione del tempo: “La prima parte della speciale secondo me è andata bene – raccontava Gerini al bivacco, dopo aver fatto punzonare le sue gomme in base ad una norma appena introdotta nel regolamento di gara – ho ripreso i piloti che partivano prima di me, compreso Botturi che partiva avanti a me di 3 minuti. Nella seconda parte sono rimasto con il gruppo di testa fino a quando mi sono ritrovato da solo e ho capito che stavo aprendo la pista, seguendo la direzione giusta. A quel punto ho calato un po’ il ritmo perchè non volevo commettere errori. Mi ha raggiunto Bottu, dopo un po’, e abbiamo viaggiato insieme, finendo per cadere entrambi in una trappola di navigazione”. Un errore fatale in realtà per quasi tutti visto che praticamente ogni pilota ha avuto un problema... read more

DAKAR 2019 Decima Tappa

Pisco – Lima Per quanto questa Dakar possa essere sembrata anomala, per il numero ridotto di prove speciali, nulla da eccepire sulla quantità di spunti agonistici. Prove speciali al limite dell’impossibile hanno messo a durissima prova anche i migliori piloti del ranking Mondiale, e non a caso il numero di capovolgimenti di fronte in cima alla classifica, è stato considerevole. Vittoria quasi inaspettata per Toby Price, visto l’infortunio avuto alla mano con uno splendido Walkner che conquista il secondo gradino del podio con Sunderland sul terzo gradino. Il nostro Maurizio Gerini... read more

DAKAR 2019 Nona Tappa

Pisco – Pisco Splendida la tappa di oggi, un anello di 313 chilometri attorno Pisco, dove occorreva guidare con attenzione e oculatezza, dove bisognava interpretare il roadbook in maniera perfetta. E Maurizio Gerini oggi, non ha disatteso queste prerogative. Libero dalle tensioni di classifica, Maurizio oggi ha spremuto a fondo l’acceleratore della sua Husqvarna 450 Rally,... read more

DAKAR 2019 Ottava Tappa

San Juan De Marcona – Pisco Tappa movimentata sotto tutti i profili, con capovolgimenti di fronte continui con conseguenti stravolgimenti in classifica. La nebbia, ha accompagnato i piloti per buona parte della prova speciale, costringendoli a continue soste per pulire le visiere, imbrattate oltre tutto dal fesh-fesh inumidito dall’alto tasso di umidità. Nella seconda metà i concorrenti si sono catapultati a pieno gas verso l’oceano,... read more

DAKAR 2019 Settima Tappa

San Juan De Marcona – San Juan De Marcona Protagonista assoluta di questa tappa è stata la nebbia, tanto da costringere gli organizzatori a ritardare la partenza di circa 30 minuti. Successivamente visto il persistere delle condizioni, c’è stata un’ulteriore neutralizzazione di 35 minuti al raggiungimento del CP1. Per fortuna la nebbia si è diradata, permettendo ai reduci di completare, la speciale di 323 chilometri.... read more

DAKAR 2019 Sesta Tappa

AREQUIPA – San Juan DE MARCONA Raggiungere la giornata di riposo, è sempre un traguardo importante perché oltre ad essere il giro di boa di questa massacrante gara, rafforza il rapporto fra uomo e macchina, fondamentale per completare la Dakar. Maurizio Gerini, anche quest’anno ci è riuscito appieno, guidando sino ad ora con perizia e grande intelligenza tattica. Ricaricato le batterie è ripartito per la tappa odierna, che a detta di tutti, per navigazione e per le dune altissime, è la più difficile e complicata.... read more

DAKAR 2019 Quinta Tappa

MOQUEGUA – AREQUIPA __ Con l’arrivo a Moquegua, si conclude la temutissima tappa Marathon di questa 41 edizione della Dakar. Sono stati 351 chilometri molto duri con un livello di pericolosità molto elevato a prescindere la distanza percorsa. Caratteristica dal sapore epico, sono stati gli ultimi 40 chilometri, caratterizzate da dune talmente alte e ripide da far impallidire le migliori montagne russe. Spettacolari infatti i dietro front che i piloti delle moto hanno dovuto fare nell’intento di scalarle.... read more