NEWS

Prima Prova Campionato Regionale Enduro

Ottimo esordio per i riders del Motoclub AMX in terra Piacentina. A Vigolzone si è svolta la prima prova del Campionato Regionale Enduro Emilia Romagna dove 300 piloti si sono confrontati con un cross test e una prova speciale in linea. Ottimi i risultati dei nostri portacolori. Top Class EM 3 BRESOLIN Matteo 9 GIOVANARDI Giovanni Cadetti EMI 5 GIACOBINI Stefano Junior EMI 4 BARTOLI Andrea Senior 2T EMI 10 GRISANTI Tomas 12 DE LUCCA Stefano Senior 4T EMI 6 BARBIERI Erik 10 MEDICI Marcello 19 BUSCAROLI Luca Veteran EMI 12 GORRIERI Marco 14 VIGNALI Andrea Territoriali Major EMI 7 PRANDINI Matteo Territoriali Veteran EMI 8 TINTI...

I piloti del Motoclub impegnati su più fronti

Fine settimana pieno di appuntamenti per i piloti del MC AMX, che si sono divisi tra Assoluti d’Italia, Campionato Italiano Regolarità Gruppo5 e trofei monomarca KTM, Husqvarna.Iniziamo dalla gara di Colliano in provincia di Salerno dove quattro alfieri dell’AMX hanno disputato la quarta e quinta tappa degli Assoluti. Borbiconi Marco è stato il migliore del gruppo, con un quinto e un sesto posto nelle due giornate, due ottave posizioni per Pastore Lorenzo e una sesta piazza per Giovanardi Giovanni e settima per Nasetti Claudio.Per le due giornate dell’Italiano Gruppo 5 disputatosi a Tempio Pausania (SS), Valeria Vinci si aggiudica due prime posizioni nella Lady con una Surron elettrica, posizionandosi anche in 136 e 128 posizione nella classifica assoluta delle due giornate, con più di 200 piloti partenti. Anche Ermes Bassi nella classe D1 vince la giornata n°2 Eccoci ora alla tappa dei trofei KTM e Husqvarna disputatasi a Città di Castello (PG)Tre i piloti partecipanti al mono marca Husqvarna. Omar Chiatti nella To Class, si aggiudica la quinta posizione, Barbieri Erik settimo nella EH 450 e Boscaroli Luca nella medesima categoria si deve accontentare della quattordicesima.Più nutrita la compagine che ha preso parte al Trofeo KTM, ben undici i piloti al via.Famiglietti Marcello porta a termine la gara nella cat. FRK Freeride in prima posizione.Gorrieri Marco nella SIK Superiron sale sul secondo gradino del podio e sempre nella stessa categoria abbiamo l’ottava piazza di Mazzanti Bonfiglio e la decima di Montorsi Maurizio.Nella IK Iron, Valentini Paolo si aggiudica la medaglia di bronzo, Zocca Andrea quinto e Annovi Antonio settimo.  Zanardi Daniele si posiziona in tredicesima nella VK Veteran.Cuoghi Simone ventitreesimo...

VALERIA VINCI E IL MOTOCLUB AMX

CON SURRON UN IMPRESA SENZA PRECEDENTI 2ᵃ e 3ᵃ di Campionato Italiano Regolarità Gruppo5 a Tempio Pausania Valeria Vinci porta a termine la competizione di Tempio Pausania con una Surron Light Bee X elettrica, due giornate di gara valide per il Campionato Gr.5, che vedono la pilotessa cremonese uscire vincente da un’impresa senza eguali: 10 speciali cronometrate e un totale di 240 km, dove la piccola Surron si è distinta portandosi in 133^ posizione su 208 partenti, nella prima giornata, e in 126^ piazza su 196 piloti che hanno preso il via sugli sterrati e mulattiere della Gallura. Valeria Vinci ha accettato la sfida lanciata da Surron e Soloenduro. La neo pilotessa, già vincitrice nella prima di campionato con una Kawasaki 80 messagli a disposizione da Daniele Di Prima, non ha disatteso le aspettative anche nell’appuntamento di Tempio Pausania.Valeria Vinci: Non posso che essere felice di questa nuova esperienza. Correre con una moto elettrica e portare a termine una due giorni di 240 km credo non sia cosa da poco e di questo devo ringraziare il mio Moto Club e Corrado Savazzi di Surron Italia che, con Soloenduro mi hanno portato sino in fondo a questa spettacolare avventura un po’ anomala nel mondo delle due ruote tassellate. Ufficio Stampa Motoclub AMX PH: Enzo e Andrea Danesi...

Fine settimana intenso per i piloti del Moto Club AMX

Impegnati su più fronti i piloti del Motoclub AMX, dagli Assoluti d’Italia di Cavaglià (BI), ai trofei KTM e Husqvarna, di Castiglion Fiorentino (AR). La miglior posizione nei trofei monomarca è andata ad appannaggio di Foglietti Marcello, in gara al Trofeo KTM nella categoria FRK free Ride, che ha siglato la prima posizione. Seconda posizione, sempre nel trofeo KTM, per Gorrieri Marco nella Superiron e terza piazza per Valentini Paolo nella classe Iron. Nel Trofeo Husqvarna la migliore posizione di classifica è stata strappata da Omar Chiatti che si è posizionato quinto. Buoni piazzamenti per i piloti del MC di Reggio Emilia anche agli Assoluti d’Italia, con due settimi posti con Nasetti Claudio nella classe 250 2t e Giacobini Stefano nella cadetti in Coppa Italia. Da segnalare la strepitosa seconda posizione nella gara di esordio, di Valeria Vinci nel Campionato Italiano Motorally categoria Lady, disputatosi a Graffignano (VT). Ufficio Stampa Moto Club AMXPH: Enzo Danesi Soloenduro.it A seguito tutte le posizioni di classifica Trofeo KTM Classe FRK FreeRide1° Foglietti Marcello Classe AK125 2T7° Zanardi Luca Classe DK250 4T26° Sala Riccardo Classe EK450 4T19° Sassi Marco29° Poli Simone42° Costa Andrea Classe VK4 Veteran 4T12° Zanardi Daniele Classe IK Iron3° Valentini Paolo6° Annovi Antonio8° Zocca Andrea Classe SIK SuperIron2° Gorrieri Marco8° Mazzanti Bonfiglio12° Montorsi Maurizio Ritiro per Marco Iob e D’Amico Stefano Classe Bicilindrica ———————————— Trofeo Husqvarna Classe Top Class5° Chiatti Omar Classe 4506° Barbieri Erik17° Buscaroli Luca ———————————– Assoluti d’Itlia e Coppa Italia Enduro Nassetti Claudio Husqvarna7° classe 250 2T Giacobini Stefano KTM7° classe cadetti coppa Italia Giovanardi Giovanni KTM8° classe 250 4T Borbiconi Marco TM13° classe 200 2T Capuzzo...

Pubblicato il calendario gare 2022

Come di consetudine pubblichiamo il multicalendario 2022 dove potete vedere tutti i campionati enduro, motorally e rallyraid Campionati e...

Assoluti d’italia Carpineti ottimo esordio per il Motoclub AMX

Il massimo campionato d’enduro è iniziato in terra Emiliana e più precisamente a Carpineti di Reggio Emilia sotto la regia del Motoclub Crostolo che ha organizzato una gara di due giorni spettacolare e tecnica che ha messo a dura prova i partecipanti. Prova speciale in linea e cross test erano le discriminanti del primo controllo orario mentre l’extreme test su fondo naturale era quella del secondo. Il Motoclub AMX Scuderia la Regginflex ha schierato 7 piloti che hanno dimostrato doti di abilità e tenacia portando tutti a termine le due giornate di gara . Un agguerrito Nicolò Lolli su KTm 125 Cocconcelli moto conquista il primo gradino del podio nella classe Cadetti Coppa Italia  . Lorenzo Pastore su Husky 250 4T si aggiudica un terzo posto nella Coppa FMI 4T , sempre nella stessa classe 10° e 6° posto per Magnani Filippo su KTM 250 4T. Matteo Manenti su Gas Gas 300 2 T ottiene il terzo gradino del podio nella classe senior Coppa Italia. Ottimi piazzamenti anche per gli altri riders con due settimi posti nella Senior Coppa Italia per Medici Marcello su KTM 450 Cocconcelli moto , 15° e 16° per Giovanni Giovanardi nella 450 assoluti su KTM 350 Cocconcelli moto e infine 19° e 20° per Boracchi Claudio nella coppa FMI 2T su kTM 2T. Prossimo appuntamento il 12 Luglio sempre in terra Reggiana per la prima prova di campionato Regionale enduro...

IL PANAFRICA RALLY ARRIVA AL CLOU DOMANI LA TAPPA PIU’ LUNGA

    Merzouga – Iniziato domenica con il prologo il Panafrica Rally 2019 domani incontra la sua tappa più lunga. 400 chilometri suddivisi in tre sezioni, con due assistenze da 30 minuti a fare da intermezzo, per concedere un po’ di tregua ai piloti soprattutto da un caldo che quest’anno è davvero asfissiante. La tappa di oggi, la terza, è stata accorciata perchè non c’era, come invece previsto, benzina al punto del rifornimento e così la speciale è stata fermata anzitempo e i tempi sono stati calcolati per tutti allo stop. Peccato, ma non troppo se si calcola che oggi si sono toccati i 45° e che affrontarli in speciale sarebbe di sicuro stato più complicato. Gli alfieri AMX hanno finito di preparare il road book di domani a pomeriggio inoltrato perchè le modifiche e i cambiamenti da apportare sono tantissimi ed è facile prevedere che domani sarà una tappa di quelle che fanno classifica. E a proposito di classifica dopo tre tappe la posizione migliore per il gruppo AMX è quella di Maurizio Gerini, attualmente decimo, proprio davanti a Paolo Lucci. Purtroppo questa gara si sta rivelando un po’ più difficile del previsto, non tanto per errori di navigazione, quanto per piccoli problemi tecnici. Ieri per esempio, nella prima tappa, Maurizio Gerini ha avuto un problema alla sua Husqvarna ed è rimasto fermo a ripararla perdendo parecchi minuti: “Sono riuscito a finire la prima parte della speciale anche se la moto si era spenta e sono arrivato al refueling solo che da quel momento la moto non è più ripartita…forse per un problema di benzina sporca. Ho smontato...

Motoclub AMX pronto per il Panafrica Rally

Neanche il tempo di finire la stagione 2019 del Motorally e si riparte. Il Moto Club AMX non perde tempo e spedisce proprio oggi tre dei suoi piloti in Marocco. L’occasione la fornisce il Panafrica Rally, gara di sei giorni che da qualche anno fa registrare il tutto esaurito. A partecipare, con i colori del Moto Club Reggiano, ci saranno Maurizio Gerini con la sua Husqvarna CF 450, Paolo Lucci, anche lui su Husqvarna CF 450 e Lorenzo Maestrami che tenta questa nuova avventura, per la prima volta in Africa, in sella ad una Honda CRF 450 preparata da Simone Agazzi. Per Maurizio Gerini si tratta di un nuovo appuntamento in vista della preparazione pre- Dakar che sta portando avanti e che lo ha visto trionfare in Turchia poco tempo fa nel Transanatolia Rally. La lista iscritti del Panafrica è di alto livello e questo darà modo al pilota ligure di controllare il suo livello e il suo allenamento visto che si troverà di fronte piloti internazionali che poi incontrerà anche in Arabia Saudita a gennaio 2020. Per Paolo Lucci, ugualmente, si tratta di un altro tassello in vista della sua prima avventura all’Africa Eco Race, che si correrà fra Marocco, Mauritania e Senegal a gennaio 2020 e il pilota toscano ha bisogno di affinare la sua esperienza con il road book e sulla sabbia. Per Lorenzo Maestrami invece si apre un nuovo capitolo: per lui infatti, si tratta della prima avventura in un rally raid in Africa e con una moto, tra l’altro, che desta grande curiosità nell’ambiente. Il Panafrica Rally si aprirà sabato con le operazioni preliminari...

AMX RIENTRA DALL’ULTIMA SFIDA DELL’ITALIANO MOTORALLY CON TRE PODII

  I piloti AMX rientrano alla spicciolata dalla trasferta in Abruzzo, ad Aielli per la precisione, dopo l’ultima prova di Campionato italiano Motorally. Una trasferta lunga e stancante, che ha proposto agli 87 piloti presenti una gara non semplice, soprattutto in termini di navigazione. Il bottino AMX conta tre terzi posti di classe, un quarto, assoluto e di classe, e diversi poszionamenti nella top ten, sempre di classe. La prima prova speciale, di 24 chilometri, si è rivelata fatale a più di qualche protagonista: sia a livello fisico sia a livello navigazione. Qualcuno si è fatto male, sbattendo dopo pochi chilometri dal via contro una radice che spuntava dal terreno, qualcun’altro invece si è perso cadendo nei trabocchetti dei fuoripista e pista poco visibile, seminati qua e là sul percorso dall’esperto tracciatore, Paolo Ceci. Fra questi anche Maurizio Gerini: “Rientro senza grosso entusiasmo da Aielli – raccontava ieri sera il pilota ligure. Nella prima ps stava andando tutto bene ed ero contento e soddisfatto della nuova Husqvarna 450, modello 2020, che stavo testando in gara, fino a quando una serie di note molto difficili, resa quasi invisibile dall’erba cresciuta negli ultimi giorni, mi ha fatto venire qualche dubbio. Mi sono fermato, sono tornato indietro, ho ricontrollato e poi mi sono reso conto che invece avevo fatto tutto nella maniera corretta. Peccato perchè ho perso un bel po’ di tempo. Per fortuna nella seconda ps, più lunga, ho cercato di non sbagliare e mi sentivo bene, tanto che sono riuscito a salvare la gara chiudendo secondo la speciale e portando a casa un quarto posto assoluto e di categoria”. Per Luigi Martellozzo (Husqvarna...

ULTIMA PROVA DI CAMPIONATO ITALIANO MOTORALLY PRONTA A REGALARE SCINTILLE

Non è facile immaginare una finale di Campionato tanto combattuta. In sospeso ci sono il titolo italiano dell’Assoluta, ma anche tutte le classi, e la riduzione dalle due gare previste ad una sola, non più a Comunanza ma ad Aielli, in Abruzzo, aggiungerà pepe ad un weekend che già solo sulla carta si preannuncia incandescente. Maurizio Gerini è appena rientrato dalla Turchia con una vittoria assoluta al Transanatolia Rally che gli dà sicuramente una forza e una carica importanti, ma il pilota ligure dovrà lottare perchè in classifica assoluta all’Italiano Motorally occupa la quarta posizione, staccato di un solo punto da Mirko Gritti, attualmente terzo, e di nove da Alessandro Botturi, secondo. Questo ovviamente nella classifica assoluta: nella classe Gerini è terzo, e davanti a lui ci sono Botturi primo con 110 punti contro i 107 di Mirko Gritti e i 104 di Gerry. “Non sono mai stato uno che controlla le classifiche e si mette a calcolare i distacchi – ammette il pilota Husqvarna – so solo che andrò ad Aielli per fare del mio meglio, come sempre. Ogni gara va vissuta a se’ e bisogna sempre dare il massimo. Cercherò di portare a casa il maggior numero di punti possibile…” Fatalista Gerini anche in quest’ultimo appuntamento con il Motorally 2019, con un Campionato che ha vissuto alti e bassi per lui in ogni gara. Luigi Martellozzo parte per l’Abruzzo con il secondo posto nella classe E-600 e se il primo di Leonardo Tonelli è ormai inarrivabile è vero che il secondo è alla sua portata visto che da Giovanni Gritti lo separano al momento solo cinque punti....

I piloti del MC AMX tornano dalla Grecia

Si è chiuso martedì 3 settembre, con la settima ed ultima tappa, il Serres Rally 2019 AGOSTO 2019. 89 i piloti al via, fra moto e quad, e 88 quelli che hanno raggiunto il traguardo finale dopo poco più di 1600 chilometri di cui circa 1200 di prove speciali. Con i colori del Moto Club AMX erano partiti dall’Italia ben sei piloti, Graziano Sapuppo (Husqvarna 300), Marco Gandini (Ktm 950), Marco Ursini (Ktm 300), Gianpaolo Roncarati (Ktm 950), Andrea Zambelli (Ktm 500), Matteo Mattioli (Ktm 500) e tutti sono riusciti a raggiungere il traguardo di una gara che ha messo a dura prova tutti i partecipanti fin dalle prime tappe. Miglior piazzamento per Matteo Mattioli che ha chiuso tredicesimo assoluto, quarto di classe e terzo degli italiani mentre Andrea Zambelli è riuscito a conquistare una 26. posizione precedendo Marco Gandini 32° assoluto e 2° di classe 6. Più difficile la gara di Marco Ursini 62°, Gianpaolo Roncarati, 68° e Graziano Sapuppo, 72°. L’analisi di questa edizione 2019 spetta ad Andrea Zambelli, settimo di classe : “La gara è stata senza dubbio bella perchè il Serres Rally è sempre una gara interessante. Per me si trattava della terza partecipazione e ho trovato un rally un po’ diverso rispetto alle edizioni precedenti. Una su tutte, lo spostamente del paddock a metà settimana da Serres dove è sempre stato negli anni passati, a Veria, cittadina davvero carina ed accogliente. La gara è stata bella, mista, veloce, con tappe mediamente lunghe, forse alcune anche un po’ troppo. Solo alcune cose non mi sono piaciute troppo, per esempio l’approssimazione delle note sul road book...

MAURIZIO GERINI TRIONFA AL TRANSANATOLIA RALLY 2019 FRANCESCA GASPERI PRIMA DELLA CLASSIFICA FEMMINILE E 17. ASSOLUTA

L’aveva detto prima di partire. “A me basterebbe solo migliorare di una posizione rispetto alla classifica del 2018”. E Maurizio Gerini, secondo assoluto lo scorso anno, in Turchia, ha mantenuto la sua promessa. Oggi ha vinto la sua sedicesima speciale su diciassette complessive portandosi a oltre un’ora dal suo più diretto inseguitore, Marco Borsi. Gerini ha vinto con la sua Husqvarna 450 portando i colori AMX sul gradino più alto del podio, per la prima volta nella sua carriera, in un rally raid di portata internazionale. Una bella soddisfazione per il pilota di Chiusanico che ha commesso qualche errore in questi giorni, ma che ha, in realtà, mantenuto sempre alta la concentrazione divertendosi ad aprire praticamente ogni giorno la pista, specializzandosi sempre più in quella navigazione che davvero ora rappresenta il suo futuro. “Oggi abbiamo affrontato solo la prima speciale per la decisione dell’organizzazione di annullare la seconda ed è stato un bene perché percorrendola solo in trasferimento ci siamo resi conto che era diventata, a causa delle piogge dei giorni scorsi, davvero pericolosa. Sono andato forte anche oggi stando però attento e senza rischiare perché volevo solo portare la moto in parco chiuso e terminare questa gara che per me è stata bellissima. Un’esperienza importante e un ottimo allenamento in previsione dei miei prossimi impegni sportivi, soprattutto perché aprire la pista tutti i giorni è stato bello e a livello personale ho messo da parte qualcosina in più”. Un po’ di esperienza in più per Gerini che festeggerà stasera sul podio di Sanliurfa, a pochi passi da Gobekli Tepè, questa città incredibile, scoperta pochi anni fa e già...

TRANSANATOLIA RALLY 2019 – 7. TAPPA

MAURIZIO GERINI VINCE IL TRANSANATOLIA RALLY 2019 TRE ITALIANI AI PRIMI TRE POSTI Sanliurfa – Lo scorso anno era stata Efeso, con i suoi capitelli e le sue colonne a toccare il cuore e gli occhi dei piloti, con la splendida cornice della biblioteca di Celso a suggellare l’ottava edizione. Quest’anno la Transanatolia Sport Organization ha superato se stessa portando tutti a Gobekli Tepé, lì dove tutto cominciò. Una volta si pensava che fossero le piramidi in Egitto la più antica testimonianza della vita umana, sulla terra, o ancora Stonehenge, ma poi arrivo Gobekli Tepé con le sue sculture, la sua stele dell’avvoltoio e la più antica scultura umana a grandezza naturale, che risale a 9500 anni fa, a provare che gli umani vivevano già in una realtà di aggregazione e comunità diecimila anni prima di Cristo. L’emozione travolge non solo gli appassionati di storia, ma chiunque si trovi a passare da qui. E il Transanatolia Rally non fa eccezione: piloti, meccanici, team manager, amici e accompagnatori si fermano a contemplare queste meraviglie, come successo un paio di giorni fa di fronte alla tomba di Antioco, sul Monte Nemrut. Questo è il Transanatolia Rally. Questa è la Turchia. E l’obiettivo che ha portato Orhan Celen a creare questa competizione insieme a Burak Buyukpinar e Gokhan Basiplikci nove anni fa anche questa volta è stato centrato in pieno: visitare la Turchia, e i suoi posti più belli e sconosciuti, con un cronometro alla mano, con moto, auto e camion, oltre a quad e SSV e un casco in testa. Una vittoria, la loro, sugellata dalle bocche aperte e le espressioni...